CloudFire 2022: Year in review

Analisi risultati CloudFire 2022
Per saperne di più
Vuoi approfondire qualche argomento?
Contattaci

É stato un anno sfidante e ricco di novità in CloudFire.

Gran parte dell’entusiasmo e dell’elettricità che lo ha caratterizzato è anche opera tua, che fai parte della nostra rete di partner e clienti, e che ogni giorno riponi la tua fiducia in noi.

Abbiamo cambiato il nostro approccio durante l’anno con l’obiettivo di raggiungere risultati più sostenibili ed efficienti per te che utilizzi i nostri servizi; ci siamo concentrati ancora di più su tecnologie che stanno via via diventando gli standard del mondo Cloud Native, consolidando partnership che porteranno a progetti e soluzioni uniche nel panorama italiano, dei quali siamo estremamente orgogliosi.

Vediamo insieme qualche dato e cosa ci ha guidato durante il nostro 2022.

Infografica dati CloudFire 2022

Una percezione del Cloud verso l'Automation

Il Cloud e i servizi a esso legato, soprattutto nel panorama italiano, stanno esplodendo e crescendo a livelli rapidi. Tuttavia, l’approccio a questo mondo spesso comporta elevate competenze ed effort, di tempo e di denaro, non sempre sopportabili. Affidarsi a progetti consulenziali garantisce nella maggior parte dei casi la competenza necessaria, rimanendo tuttavia legati a fattori come tempistiche, flessibilità nel corso del progetto e, per ultimo, il fattore costi. L’automazione di questi processi permette di ottenere tutto ciò, in una modalità self-service, senza rinunciare a soluzioni altamente tecnologiche e di valore.

É su queste basi che nel 2022 abbiamo consolidato un cambio di approccio a cui pensavamo da tempo, e che si è concretizzato in migliorie e modifiche dirette sul nostro portale e sui nostri servizi.

La nostra mission rimane sempre la stessa: accelerare l’innovazione IT rendendo disponibili soluzioni Cloud potenti e scalabili con processi automatizzati per l’utente. Proprio per questo, durante il corso dell’anno, il portale Cortex e l’ecosistema di servizi al suo interno è stato rivoluzionato e reso ancor di più uno strumento unico per raggiungere tale obiettivo. In concreto, ad oggi iscriversi al nostro portale e iniziare a utilizzarlo sono passaggi che ogni utente può fare semplicemente e in completa autonomia.

Per continuare a crescere bisogna porsi obiettivi e ambizioni sfidanti. Proprio per questo non ci fermiamo, anzi, lavoriamo ogni giorno per raggiungere e superare le nostre e le tue aspettative.

Detto questo, Cortex nell’ultimo anno è stato il protagonista di diverse trasformazioni che lo hanno portato ad essere ancora di più uno strumento intuitivo e semplice per la gestione dei servizi, il monitoraggio dei consumi, l'amministrazione del tuo account e molto altro.

Per approfondire le migliorie apportate a Cortex nel corso dell'anno ti basta consultare la sezione What's new del nostro Blog.

"Non è questione di se ma di quando" parliamo di security

La minaccia di attacchi di varia natura, in particolare ransomware, è stata una costante nel nostro settore soprattutto nell’ultimo anno.

Cavalcando l’onda del “non è questione di se, ma di quando succederà” abbiamo aumentato gli strumenti utili ad una miglior protezione dei vostri dati. Ne sono la prova:

  • Autenticazione Multi-fattore per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza, oltre a nome utente e password, mediante l'inserimento di un codice monouso. Ti consigliamo di attivarlo per tutti gli utenti del tuo account Cortex, se non l'hai ancora fatto.
  • Immutable Storage per rendere inalterabili i dati ospitati nel tuo repository per un periodo di tempo definito. Questo ti permette di far fronte ad attività malevole, corruzione di dati o cancellazioni accidentali.

Ottimizzare rimane una priorità

Partiamo dal presupposto che richiedere risultati migliori e ottimizzati dei servizi è una tua quanto una nostra priorità. Per questo abbiamo concentrato i nostri sforzi su performance, costi e impatto ambientale.

Un esempio concreto riguardo alle performance è sicuramente stata la modifica dell’architettura di Public Cloud, attraverso la quale disponi di flavor ideati appositamente per applicazioni Enterprise e mission-critical, per ottenere il massimo delle prestazioni in ciascun tipo di applicazione. Medesimo discorso vale per lo Scalable Storage; grazie a duro lavoro e studio siamo riusciti a triplicare le performance del nostro Ceph.

Sicuramente la nuova infrastruttura ha permesso anche un’ottimizzazione lato costi, sempre pay per usage e a canone orario, che permettono di far raggiungere ai nostri partner marginalità sempre più elevate.

In ultimo, ci appoggiamo a datacenter certificati, sempre più innovativi e sostenibili. Lato ambientale, infatti, i datacenter in questione garantiscono un miglioramento dell’impronta ecologica, attraverso piani utili alla continua riduzione del consumo energetico. Data4 in particolare, sta progettando ulteriori building più efficienti e con un più basso impatto ambientale rispetto ai precedenti, il che dimostra l’importanza attribuitagli.

Community Cloud Native e Partnership

Il potere del mondo open source sono la community e il costante entusiasmo ad affrontare nuove sfide, nella ricerca di tecnologie e nello studio continuo di nuove soluzioni efficienti e rapide; per questo motivo collaborare è un passo indispensabile nella creazione di nuove idee da proporti.

In questo 2022 abbiamo avuto il piacere di partecipare a diversi eventi organizzati dalla Community Cloud Native e conoscere realtà e persone con la nostra stessa voglia di fare ed innovare. Gli eventi che ci hanno coinvolto e ispirato maggiormente sono stati: OpenInfra Summit 2022, KubeCon Valencia 2022, KubeCon North America 2022.

Una costante al centro dei vari tavoli di discussione a cui abbiamo partecipato, è stato sicuramente Kubernetes e il mondo Cloud Native. Tale tema ricorrente ci dà la conferma di quanto K8s sia lo standard de-facto per eseguire le applicazioni nel Cloud, e di come collaborazioni e studi in tal senso possano portare i risultati che stiamo preventivando per l’anno 2023. Tra queste consideriamo importante quella già instaurata con Clastix, con cui sono in cantiere diversi progetti.

Guardando al prossimo anno siamo sicuri che i temi Cloud Native quali micro-servizi, container, Platform Engineering, GitOps e Infrastructure-as-a-Code e molti altri che abbiamo iniziato ad affrontare, stiano diventando sempre più le tecnologie portanti del nostro settore.

Le novità di Cortex

Ciascuno dei fattori appena elencati ha portato a implementazioni concrete in Cortex e nei servizi racchiusi al suo interno. Le principali riguardano:

  • Cortex: per migliorare l'esperienza utente la piattaforma ora è suddiviso in tre portali: il primo dedicato alla gestione del tuo account, il secondo dedicato interamente ai partner e l'ultimo dedicato alla gestione operativa dei servizi.
  • Public Cloud: sono disponibili le nuove architetture dei flavor, nello specifico Intel Xeon Gold Scalable su hardware Dell Power Edge sia per applicazioni Enterprise che business critical. Inoltre, per rispondere in modo più puntuale e flessibile alle diverse esigenze e ottimizzare i costi, puoi utilizzare due tipologie di risorse disco: Scalable Storage e Direct Attached Storage SSD o NVME. Del primo, in particolare, abbiamo aumentato il numero di IOPS e ridotto le latenze del disco, incrementandone ulteriormente le performance. Riguardo alla componente Networking sono disponibili nuovi profili di banda per ogni IP con download sempre illimitato.
  • Talky Time: lo strumento che rivoluziona il concetto della comunicazione aziendale, fornendo un unico accesso per rispondere a qualsiasi esigenza telefonica. Con Talky Time Account SIP puoi richiedere numerazioni, singole e GNR, nazionali ed internazionali, nuove o in portabilità. Con Talky Time Direct Routing invece, associ alla tua numerazione alla suite di Microsoft Teams®, abilitando le chiamate direttamente al tuo tenant Microsoft.
  • Cloud Native Apps – APP 3CX: direttamente dal marketplace di CloudFire, puoi deployare e attivare in pochi minuti una o più APP 3CX e richiedere direttamente le licenze necessarie.
  • Veeam Cloud Platform: abbiamo lanciato un importante aggiornamento per il servizio. Questo ora ti permette di: monitorare le tue risorse di backup e di disaster recovery, gestire funzionalità avanzate quali limitare il traffico di rete e gestire l'accelerazione WAN, e richiedere licenze mensili di qualsiasi edizione.
  • Acronis Cyber Backup: sono state aggiunte diverse funzionalità quali la possibilità di scegliere il modello più vantaggioso tra pay per usage e pay per allocation, così da garantirti la massima flessibilità di pagare risorse preallocate o solo il consumo effettivo. A seconda della tua esigenza, puoi inoltre selezionare tra due modalità di Billing: per GB e per workload.

Icone servizi CloudFire

Concludendo, nonostante il 2022 sia stato un anno pieno di sfide, stiamo crescendo e siamo molto orgogliosi ed entusiasti di come le stiamo affrontando. ☁️🔥

I risultati di quest’anno ci danno conferma di quanto la strada intrapresa sia giusta, almeno fino ad oggi, e il merito di tutto questo è anche tuo.💖

CloudFire 2022: Year in review

Analisi risultati CloudFire 2022
Contenuti
Condividi

É stato un anno sfidante e ricco di novità in CloudFire.

Gran parte dell’entusiasmo e dell’elettricità che lo ha caratterizzato è anche opera tua, che fai parte della nostra rete di partner e clienti, e che ogni giorno riponi la tua fiducia in noi.

Abbiamo cambiato il nostro approccio durante l’anno con l’obiettivo di raggiungere risultati più sostenibili ed efficienti per te che utilizzi i nostri servizi; ci siamo concentrati ancora di più su tecnologie che stanno via via diventando gli standard del mondo Cloud Native, consolidando partnership che porteranno a progetti e soluzioni uniche nel panorama italiano, dei quali siamo estremamente orgogliosi.

Vediamo insieme qualche dato e cosa ci ha guidato durante il nostro 2022.

Infografica dati CloudFire 2022

Una percezione del Cloud verso l'Automation

Il Cloud e i servizi a esso legato, soprattutto nel panorama italiano, stanno esplodendo e crescendo a livelli rapidi. Tuttavia, l’approccio a questo mondo spesso comporta elevate competenze ed effort, di tempo e di denaro, non sempre sopportabili. Affidarsi a progetti consulenziali garantisce nella maggior parte dei casi la competenza necessaria, rimanendo tuttavia legati a fattori come tempistiche, flessibilità nel corso del progetto e, per ultimo, il fattore costi. L’automazione di questi processi permette di ottenere tutto ciò, in una modalità self-service, senza rinunciare a soluzioni altamente tecnologiche e di valore.

É su queste basi che nel 2022 abbiamo consolidato un cambio di approccio a cui pensavamo da tempo, e che si è concretizzato in migliorie e modifiche dirette sul nostro portale e sui nostri servizi.

La nostra mission rimane sempre la stessa: accelerare l’innovazione IT rendendo disponibili soluzioni Cloud potenti e scalabili con processi automatizzati per l’utente. Proprio per questo, durante il corso dell’anno, il portale Cortex e l’ecosistema di servizi al suo interno è stato rivoluzionato e reso ancor di più uno strumento unico per raggiungere tale obiettivo. In concreto, ad oggi iscriversi al nostro portale e iniziare a utilizzarlo sono passaggi che ogni utente può fare semplicemente e in completa autonomia.

Per continuare a crescere bisogna porsi obiettivi e ambizioni sfidanti. Proprio per questo non ci fermiamo, anzi, lavoriamo ogni giorno per raggiungere e superare le nostre e le tue aspettative.

Detto questo, Cortex nell’ultimo anno è stato il protagonista di diverse trasformazioni che lo hanno portato ad essere ancora di più uno strumento intuitivo e semplice per la gestione dei servizi, il monitoraggio dei consumi, l'amministrazione del tuo account e molto altro.

Per approfondire le migliorie apportate a Cortex nel corso dell'anno ti basta consultare la sezione What's new del nostro Blog.

"Non è questione di se ma di quando" parliamo di security

La minaccia di attacchi di varia natura, in particolare ransomware, è stata una costante nel nostro settore soprattutto nell’ultimo anno.

Cavalcando l’onda del “non è questione di se, ma di quando succederà” abbiamo aumentato gli strumenti utili ad una miglior protezione dei vostri dati. Ne sono la prova:

  • Autenticazione Multi-fattore per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza, oltre a nome utente e password, mediante l'inserimento di un codice monouso. Ti consigliamo di attivarlo per tutti gli utenti del tuo account Cortex, se non l'hai ancora fatto.
  • Immutable Storage per rendere inalterabili i dati ospitati nel tuo repository per un periodo di tempo definito. Questo ti permette di far fronte ad attività malevole, corruzione di dati o cancellazioni accidentali.

Ottimizzare rimane una priorità

Partiamo dal presupposto che richiedere risultati migliori e ottimizzati dei servizi è una tua quanto una nostra priorità. Per questo abbiamo concentrato i nostri sforzi su performance, costi e impatto ambientale.

Un esempio concreto riguardo alle performance è sicuramente stata la modifica dell’architettura di Public Cloud, attraverso la quale disponi di flavor ideati appositamente per applicazioni Enterprise e mission-critical, per ottenere il massimo delle prestazioni in ciascun tipo di applicazione. Medesimo discorso vale per lo Scalable Storage; grazie a duro lavoro e studio siamo riusciti a triplicare le performance del nostro Ceph.

Sicuramente la nuova infrastruttura ha permesso anche un’ottimizzazione lato costi, sempre pay per usage e a canone orario, che permettono di far raggiungere ai nostri partner marginalità sempre più elevate.

In ultimo, ci appoggiamo a datacenter certificati, sempre più innovativi e sostenibili. Lato ambientale, infatti, i datacenter in questione garantiscono un miglioramento dell’impronta ecologica, attraverso piani utili alla continua riduzione del consumo energetico. Data4 in particolare, sta progettando ulteriori building più efficienti e con un più basso impatto ambientale rispetto ai precedenti, il che dimostra l’importanza attribuitagli.

Community Cloud Native e Partnership

Il potere del mondo open source sono la community e il costante entusiasmo ad affrontare nuove sfide, nella ricerca di tecnologie e nello studio continuo di nuove soluzioni efficienti e rapide; per questo motivo collaborare è un passo indispensabile nella creazione di nuove idee da proporti.

In questo 2022 abbiamo avuto il piacere di partecipare a diversi eventi organizzati dalla Community Cloud Native e conoscere realtà e persone con la nostra stessa voglia di fare ed innovare. Gli eventi che ci hanno coinvolto e ispirato maggiormente sono stati: OpenInfra Summit 2022, KubeCon Valencia 2022, KubeCon North America 2022.

Una costante al centro dei vari tavoli di discussione a cui abbiamo partecipato, è stato sicuramente Kubernetes e il mondo Cloud Native. Tale tema ricorrente ci dà la conferma di quanto K8s sia lo standard de-facto per eseguire le applicazioni nel Cloud, e di come collaborazioni e studi in tal senso possano portare i risultati che stiamo preventivando per l’anno 2023. Tra queste consideriamo importante quella già instaurata con Clastix, con cui sono in cantiere diversi progetti.

Guardando al prossimo anno siamo sicuri che i temi Cloud Native quali micro-servizi, container, Platform Engineering, GitOps e Infrastructure-as-a-Code e molti altri che abbiamo iniziato ad affrontare, stiano diventando sempre più le tecnologie portanti del nostro settore.

Le novità di Cortex

Ciascuno dei fattori appena elencati ha portato a implementazioni concrete in Cortex e nei servizi racchiusi al suo interno. Le principali riguardano:

  • Cortex: per migliorare l'esperienza utente la piattaforma ora è suddiviso in tre portali: il primo dedicato alla gestione del tuo account, il secondo dedicato interamente ai partner e l'ultimo dedicato alla gestione operativa dei servizi.
  • Public Cloud: sono disponibili le nuove architetture dei flavor, nello specifico Intel Xeon Gold Scalable su hardware Dell Power Edge sia per applicazioni Enterprise che business critical. Inoltre, per rispondere in modo più puntuale e flessibile alle diverse esigenze e ottimizzare i costi, puoi utilizzare due tipologie di risorse disco: Scalable Storage e Direct Attached Storage SSD o NVME. Del primo, in particolare, abbiamo aumentato il numero di IOPS e ridotto le latenze del disco, incrementandone ulteriormente le performance. Riguardo alla componente Networking sono disponibili nuovi profili di banda per ogni IP con download sempre illimitato.
  • Talky Time: lo strumento che rivoluziona il concetto della comunicazione aziendale, fornendo un unico accesso per rispondere a qualsiasi esigenza telefonica. Con Talky Time Account SIP puoi richiedere numerazioni, singole e GNR, nazionali ed internazionali, nuove o in portabilità. Con Talky Time Direct Routing invece, associ alla tua numerazione alla suite di Microsoft Teams®, abilitando le chiamate direttamente al tuo tenant Microsoft.
  • Cloud Native Apps – APP 3CX: direttamente dal marketplace di CloudFire, puoi deployare e attivare in pochi minuti una o più APP 3CX e richiedere direttamente le licenze necessarie.
  • Veeam Cloud Platform: abbiamo lanciato un importante aggiornamento per il servizio. Questo ora ti permette di: monitorare le tue risorse di backup e di disaster recovery, gestire funzionalità avanzate quali limitare il traffico di rete e gestire l'accelerazione WAN, e richiedere licenze mensili di qualsiasi edizione.
  • Acronis Cyber Backup: sono state aggiunte diverse funzionalità quali la possibilità di scegliere il modello più vantaggioso tra pay per usage e pay per allocation, così da garantirti la massima flessibilità di pagare risorse preallocate o solo il consumo effettivo. A seconda della tua esigenza, puoi inoltre selezionare tra due modalità di Billing: per GB e per workload.

Icone servizi CloudFire

Concludendo, nonostante il 2022 sia stato un anno pieno di sfide, stiamo crescendo e siamo molto orgogliosi ed entusiasti di come le stiamo affrontando. ☁️🔥

I risultati di quest’anno ci danno conferma di quanto la strada intrapresa sia giusta, almeno fino ad oggi, e il merito di tutto questo è anche tuo.💖

Potrebbe interessarti anche