CloudFire al KubeCon Parigi 2024: 10 anni di Kubernetes

KubeCon Europe Parigi 2024
Per saperne di più
Vuoi approfondire qualche argomento?
Contattaci

KubeCon + CloudNativeCon, l'evento più importante per la community CloudNative, ha festeggiato il decimo anniversario di Kubernetes a Parigi con un'edizione ricca di novità e spunti di riflessione.

Come già fatto in passato con KubeCon NorthAmerica 2022 a Detroit e KubeCon Europe prima a Valencia e poi ad Amsterdam, Fabio e Alberto, facendo le veci di CloudFire, hanno partecipato con entusiasmo all' edizione parigina, confermando il nostro impegno nello sviluppo e nell'adozione di tecnologie Cloud Native.

KubeCon Parigi 2024: il punto di vista di CloudFire

L'aria è cambiata rispetto alle prime edizioni a cui abbiamo partecipato: sempre più iscritti (circa 12 000 da tutto il mondo), le big si fanno sempre più largo proponendo i loro servizi basati sui progetti della community e Kubernetes è ormai standard a livello infrastrutturale.

Anche se molto è diverso rispetto al primo evento, si respira ancora aria di novità e, come sempre, vogliamo evidenziare quelli che per noi sono stati I temi più importanti.

Di seguito trovi una serie di talk che consigliamo di guardare:

AI e Large Language Model (LLM): il futuro del Cloud Native

L'intelligenza artificiale (AI) e il Large Language Mode (LLM) sono stati tra i temi di maggiore rilievo al KubeCon + CloudNativeCon Europe. Diversi talk hanno esplorato infatti, come queste tecnologie sono già alla base dei modelli LLM e di conseguenza utilizzarle per migliorare l'efficienza e la scalabilità delle applicazioni Cloud Native.

In questo contesto, secondo noi, i punti di vista più interessanti da approfondire sono:

Sicurezza: una priorità per il Cloud Native

La sicurezza è un aspetto fondamentale per qualsiasi sistema, semplice o complesso che sia, e il Cloud Native non fa eccezione. Al KubeCon 2024 infatti, sono stati presentati diversi talk e workshop su come proteggere i cluster Kubernetes da minacce e vulnerabilità. A nostro parere, il talk che ha attirato più spettatori è sicuramente stato Keep hackers out of Your cluster with these 5 simple tricks: il cui titolo non ha tradito infatti le nostre aspettative.

Data on Kubernetes: una realtà consolidata

L'utilizzo di Kubernetes per la gestione di dati persistenti è una realtà ormai consolidata. Al KubeCon 2024, sono stati presentati diversi casi d'uso e best practices per l'utilizzo di Kubernetes con database e altri sistemi di archiviazione.

Sicuramente interessante e ricco di spunti il talk comparativo tra i principali Operator per la gestione del lifecycle di Database. Durante il talk infatti vengono risaltare le potenzialità di diversi operator, con esperienza pluriennale e non. Tra questi CloudNativePG, di cui CloudFire è partner, si dimostra il miglior operator per Database Postgres.

Multitenancy e Kubernetes: un trend in crescita

Fino a qualche tempo fa, le capacità di eseguire più applicazioni di diversi tenant sullo stesso cluster Kubernetes, risultava difficile. Tuttavia, al KubeCon 2024, la discussione è passata dal “se” al “come” affrontare questo scenario, in modo efficiente e ottimizzando I costi.

Particolarmente interessante, legato a questo tema, è stato il talk di Katie Gamanji, Senior Field Engineer in Apple dal titolo Revolutionizing the Control Plane Management: Introducing Kubernetes Hosted Control Planes che ha visto coinvolti, tra gli altri, anche i ragazzi di Clastix.

Oltre a questi temi principali, a Kubecon 2024 sono stati trattati anche altri argomenti di grande interesse, tra cui:

  • Contenimento dei costi con tool Open Source come Keda;
  • Adozione di strategie per la riduzione dei consumi energetici;
  • WASM (Web ASseMbly): il nuovo container che promette prestazioni ancora migliori;
  • Monitoring avanzato.

Quale sarà il futuro del Cloud Native?

Alcune personalità di spicco della community di Kubernetes e di grandi Corporation ci danno il loro punto di vista su cosa ci aspetta nei prossimi 10 anni in questo keynote che ti consigliamo di guardare.

Lato nostro, in CloudFire siamo convinti che il futuro del Cloud Native sia all'insegna della semplificazione, ed è per questo motivo che crediamo che il valore del Cloud Native stia nel rendere l’adozione e l’accessibilità di queste tecnologie il più semplice possibile a tutti. Ci stiamo già lavorando già da qualche tempo, ed è su questa direzione che si concentreranno le prossime novità!

Come i precedenti, anche KubeCon + CloudNativeCon Europe 2024 stato unevento di grande successo che ha confermato la vitalità e l'innovazione delmondo Cloud Native. Secondo te, come evolverà il mondo Cloud Native nei prossimi anni? Dicci la tua!

CloudFire al KubeCon Parigi 2024: 10 anni di Kubernetes

KubeCon Europe Parigi 2024
Contenuti
Condividi

KubeCon + CloudNativeCon, l'evento più importante per la community CloudNative, ha festeggiato il decimo anniversario di Kubernetes a Parigi con un'edizione ricca di novità e spunti di riflessione.

Come già fatto in passato con KubeCon NorthAmerica 2022 a Detroit e KubeCon Europe prima a Valencia e poi ad Amsterdam, Fabio e Alberto, facendo le veci di CloudFire, hanno partecipato con entusiasmo all' edizione parigina, confermando il nostro impegno nello sviluppo e nell'adozione di tecnologie Cloud Native.

KubeCon Parigi 2024: il punto di vista di CloudFire

L'aria è cambiata rispetto alle prime edizioni a cui abbiamo partecipato: sempre più iscritti (circa 12 000 da tutto il mondo), le big si fanno sempre più largo proponendo i loro servizi basati sui progetti della community e Kubernetes è ormai standard a livello infrastrutturale.

Anche se molto è diverso rispetto al primo evento, si respira ancora aria di novità e, come sempre, vogliamo evidenziare quelli che per noi sono stati I temi più importanti.

Di seguito trovi una serie di talk che consigliamo di guardare:

AI e Large Language Model (LLM): il futuro del Cloud Native

L'intelligenza artificiale (AI) e il Large Language Mode (LLM) sono stati tra i temi di maggiore rilievo al KubeCon + CloudNativeCon Europe. Diversi talk hanno esplorato infatti, come queste tecnologie sono già alla base dei modelli LLM e di conseguenza utilizzarle per migliorare l'efficienza e la scalabilità delle applicazioni Cloud Native.

In questo contesto, secondo noi, i punti di vista più interessanti da approfondire sono:

Sicurezza: una priorità per il Cloud Native

La sicurezza è un aspetto fondamentale per qualsiasi sistema, semplice o complesso che sia, e il Cloud Native non fa eccezione. Al KubeCon 2024 infatti, sono stati presentati diversi talk e workshop su come proteggere i cluster Kubernetes da minacce e vulnerabilità. A nostro parere, il talk che ha attirato più spettatori è sicuramente stato Keep hackers out of Your cluster with these 5 simple tricks: il cui titolo non ha tradito infatti le nostre aspettative.

Data on Kubernetes: una realtà consolidata

L'utilizzo di Kubernetes per la gestione di dati persistenti è una realtà ormai consolidata. Al KubeCon 2024, sono stati presentati diversi casi d'uso e best practices per l'utilizzo di Kubernetes con database e altri sistemi di archiviazione.

Sicuramente interessante e ricco di spunti il talk comparativo tra i principali Operator per la gestione del lifecycle di Database. Durante il talk infatti vengono risaltare le potenzialità di diversi operator, con esperienza pluriennale e non. Tra questi CloudNativePG, di cui CloudFire è partner, si dimostra il miglior operator per Database Postgres.

Multitenancy e Kubernetes: un trend in crescita

Fino a qualche tempo fa, le capacità di eseguire più applicazioni di diversi tenant sullo stesso cluster Kubernetes, risultava difficile. Tuttavia, al KubeCon 2024, la discussione è passata dal “se” al “come” affrontare questo scenario, in modo efficiente e ottimizzando I costi.

Particolarmente interessante, legato a questo tema, è stato il talk di Katie Gamanji, Senior Field Engineer in Apple dal titolo Revolutionizing the Control Plane Management: Introducing Kubernetes Hosted Control Planes che ha visto coinvolti, tra gli altri, anche i ragazzi di Clastix.

Oltre a questi temi principali, a Kubecon 2024 sono stati trattati anche altri argomenti di grande interesse, tra cui:

  • Contenimento dei costi con tool Open Source come Keda;
  • Adozione di strategie per la riduzione dei consumi energetici;
  • WASM (Web ASseMbly): il nuovo container che promette prestazioni ancora migliori;
  • Monitoring avanzato.

Quale sarà il futuro del Cloud Native?

Alcune personalità di spicco della community di Kubernetes e di grandi Corporation ci danno il loro punto di vista su cosa ci aspetta nei prossimi 10 anni in questo keynote che ti consigliamo di guardare.

Lato nostro, in CloudFire siamo convinti che il futuro del Cloud Native sia all'insegna della semplificazione, ed è per questo motivo che crediamo che il valore del Cloud Native stia nel rendere l’adozione e l’accessibilità di queste tecnologie il più semplice possibile a tutti. Ci stiamo già lavorando già da qualche tempo, ed è su questa direzione che si concentreranno le prossime novità!

Come i precedenti, anche KubeCon + CloudNativeCon Europe 2024 stato unevento di grande successo che ha confermato la vitalità e l'innovazione delmondo Cloud Native. Secondo te, come evolverà il mondo Cloud Native nei prossimi anni? Dicci la tua!

Potrebbe interessarti anche